Come si pulisce un filtro antiparticolato a benzina?

Sono stati introdotti diversi sistemi per limitare e ridurre le emissioni di gas serra dei veicoli. Alcuni consentono di riutilizzare i gas di scarico, come nel caso della Valvola EGR. Altri sono installati solo a scopo di filtraggio. Negli ultimi anni, tutti i veicoli con motore diesel e/o a benzina sono stati dotati di un filtro antiparticolato. Questo articolo spiega come funziona un filtro antiparticolato a benzina.

Filtri antiparticolato a benzina

Filtri antiparticolato per auto a benzinaA causa degli elevati livelli di inquinamento causati dai motori diesel, sempre più persone passano a veicoli con motore a benzina. Di conseguenza, anche i veicoli a benzina sono stati dotati di filtri antiparticolato. Il ruolo principale del filtro antiparticolato è quello di filtrare le particelle inquinanti dal motore. Grazie a un filtro antiparticolato a benzina, queste particelle sono filtrato a 99%. A tal fine, le particelle vengono raccolte durante il processo di filtrazione. Vengono poi rimosse durante la fase di rigenerazione, che pulisce anche il filtro.

È importante sapere che durante la fase di filtrazioneTutte le emissioni inquinanti del motore vengono raccolte e immagazzinate all'interno del filtro. Si tratta di una forma di fuliggine che riduce notevolmente la potenza del motore.

La seconda fase consisterà quindi nel superare questo problema rigenerazione. Il filtro viene pulito automaticamente. Quando il motore è in funzione, la temperatura nel condotto di scarico aumenta. Ciò consente di bruciare naturalmente le particelle.

  L'energia solare: un alleato per il vostro futuro verde

Tuttavia, questo processo può essere talvolta inefficiente. In genere, ciò si traduce in accumulo di sporco nel filtro antiparticolato a benzina e il suo intasamento. Per far fronte a questo problema, il filtro è dotato di sensori che avvertono il motore. Il motore produce quindi gas di scarico ad una temperatura piuttosto elevata. Una volta distrutte le incrostazioni in eccesso, è possibile riprendere il ciclo abituale. Tuttavia, per garantire un funzionamento migliore, si raccomanda diincorporare additivi al carburante. Questo lo rende più efficiente. Ma riduce anche i cicli di combustione.

Individuazione del filtro antiparticolato a benzina

I filtri antiparticolato sono stati installati solo di recente sui motori a benzina. Prima del 2016 erano montati principalmente sui diesel. E individuarli non potrebbe essere più facile. Andate al sito linea di scarico.

Quando deve essere sostituito il filtro antiparticolato a benzina?

In linea di principio, il filtro antiparticolato a benzina non deve essere sostituito se il proprietario non utilizza additivi. Tuttavia, le condizioni di un filtro antiparticolato a benzina variano in base a diversi criteri, come ad esempio :

  • Stile di guida
  • Frequenza di utilizzo del veicolo
  • L'ambiente

Per capire in che condizioni si trova il motore, è essenziale osservare alcuni sintomi. Innanzitutto, l'automobilista noterà che il motore è perde potenza. In seguito, spesso soffoca o soffoca più facilmente. E, nei casi più avanzati, lo scarico produrrà una fumo nero. Ma anche un consumo di carburante relativamente elevato.

  Cambiamenti climatici e biodiversità in pericolo

Pertanto, quando si notano questi problemi, è bene portare il veicolo in officina. L'officina sarà in grado di stabilire se il filtro antiparticolato della benzina è solo intasato o se deve essere sostituito del tutto.

Pulizia del filtro antiparticolato a benzina

Per bruciare i depositi di carbonio, è essenziale che il motore funzioni a pieno regime, di solito in autostrada. Tuttavia, se non si ha la possibilità di farlo regolarmente, il filtro antiparticolato della benzina può intasarsi. È quindi essenziale pulirlo.

La prima soluzione consiste nel rimuovere automaticamente la fuliggine mediante funzionamento ad almeno 3.000 giri/min. per circa venti minuti. In questo modo si aumenta la temperatura nel condotto di scarico. In questo modo si brucia la fuliggine.

Inoltre, la seconda soluzione è lauso di additivi. Questo tipo di prodotto consente una rapida rigenerazione del filtro antiparticolato della benzina. È sufficiente versarlo nel serbatoio. Per saperne di più sui nostri prodotti, cliccate qui. 10 consigli per pulire l'auto come un professionista.

Infine, l'ultima soluzione è decalcificazione. In genere deve essere eseguita da un esperto. Richiede l'uso di attrezzature speciali.

Il costo della sostituzione del filtro antiparticolato a benzina

Il filtro antiparticolato a benzina può essere sostituito solo presso un'officina. Tuttavia, è bene sapere che si tratta di una procedura costosa. A volte può costare più di 730 euro. Tuttavia, questo prezzo varia a seconda della marca dell'auto e del modello di motore.

Per questo motivo è consigliabile monitorarne costantemente le condizioni. In questo modo, il filtro antiparticolato a benzina durerà più a lungo.

Condividi questo articolo:
Precedente

Come si pulisce la valvola EGR di una Opel Corsa?

Quanto costa il motorino di avviamento della 307?

Avanti