Sapere se un colore di capelli è adatto a voi

Scegliere un colore capelli è più complicato di quanto sembri, soprattutto perché oggi sono disponibili così tante tonalità e varianti. I bei tempi andati di "brune - bionde - rosse" sono definitivamente finiti!

Come orientarsi nella giungla dei colori? E soprattutto, come si può essere sicuri di non commettere errori? Una guida rapida alla scelta del colore giusto per i capelli:

Carnagione fredda o calda? Determinare il tono della pelle

Sì, questa è la prima cosa da considerare! A seconda che la vostra carnagione sia fredda o calda, un determinato colore di capelli esalterà la vostra carnagione o vi farà sembrare terribili!

Sì, vi chiederete, ma come si fa a saperlo? Ci sono diversi modi per scoprirlo:

1. Esaminare il proprio viso in una stanza ben illuminata

Alla luce del giorno, guardatevi allo specchio e cercate di individuare i colori dominanti della vostra carnagione. In generale, i toni freddi si presentano come rosa e oliva, mentre i toni caldi danno luogo a gialli e ori. Avete un misto di entrambi? Siete fortunati! Avete una carnagione mista, il che significa che potete permettervi praticamente tutto.

2. Guardatevi negli occhi!

Oltre al colore degli occhi, è importante osservare la presenza di scintille dorate, che indicano una carnagione calda. Inoltre, gli occhi blu o verdi sono generalmente associati a carnagioni fredde, mentre gli occhi nocciola tendono a indicare carnagioni calde. Attenzione, però, non c'è nulla di sistematico in questo!

  Perché acquistare un aspirapolvere per la casa?

3. Osservare le vene

Osservatele all'interno del polso: se sono bluastre o viola, avete una carnagione fredda. Se invece sono più verdi, avete una carnagione calda.

4. Eseguire il test della maglietta

Prendete una maglietta o un capo di abbigliamento blu e tenetelo contro il viso. Fate lo stesso con un tessuto rosso. Se il primo sembra valorizzare la vostra pelle, probabilmente avete una carnagione fredda. Se il secondo vi dona di più, probabilmente avete una carnagione calda.

5. Classificazione stagionale

Un altro modo, ancora più preciso, per determinare la tonalità della pelle è quello di classificarla in base alla stagione:

  • Caldo colorito autunnale La pelle è più o meno scura, ma più di colore olivastro; gli occhi sono generalmente marroni, nocciola o verdi con macchie dorate; ci si abbronza facilmente; il colore naturale dei capelli è scuro.
  • Caldo colorito estivo La vostra pelle è dorata con sfumature olivastre; i vostri occhi possono essere di qualsiasi colore; vi abbronzate molto facilmente.
  • Carnagione invernale fredda La vostra pelle è chiara, con una sfumatura rosa; i vostri occhi sono blu, verdi o marroni, ma non nocciola; vi abbronzate molto male; siete nati con i capelli scuri.
  • Carnagione fredda di primavera La sua pelle è chiara con toni rosa e gialli; anche i suoi occhi sono chiari; non si abbronza facilmente; è nata bionda.

Scegliete il vostro colore

Ora è il momento del divertimento: trovare quale delle innumerevoli tonalità di colore dei capelli si adatta meglio alla vostra carnagione!

1. Regole di base

Il primo è semplice: scegliete un colore caldo se avete una carnagione fredda, e viceversa. Poi, ecco alcuni consigli da tenere a mente:

  • I biondi freddi neutralizzano i rossori del viso
  • I biondi caldi si abbinano bene alle carnagioni fredde o olivastre.
  • Evitare i rossi per le carnagioni olivastre, ma sono perfetti per le carnagioni chiare e rosse.
  • I marroni si adattano a tutte le carnagioni, ma è meglio scegliere tonalità calde per una carnagione fredda e viceversa.
  • se avete una carnagione fredda e optate per il nero, sceglietene uno con riflessi caldi
  Coliving: una forma di alloggio per i freelance

2. Colorito autunnale

Potete scegliere un colore ramato, cioccolatoAd esempio, si possono usare tonalità bionde, caramello, rame o dorate. Da evitare assolutamente, invece, il biondo platino e i riflessi blu, verdi e viola.

3. Colorito estivo

Scegliete colori ricchi: champagne, miele, caramello... ma anche tonalità più chiare. Sono da evitare i colori cenere, il nero e i riflessi blu o verdi.

4. Colorito invernale

Si può optare per colori molto distinti: nero brillante, bianco o biondo platino, rosso-viola (soprattutto se si hanno gli occhi verdi). Non scegliete il biondo oro, il rame, il caramello o le sfumature del miele.

5. Colorito primaverile

L'ideale è optare per un biondo ghiaccio, cenere o platino, o per un castano cenere, ad esempio. Evitate invece le basi arancioni e dorate.

Determinare il tempo e il budget che si desidera dedicare alla colorazione dei capelli

Di solito non ci pensiamo, ma questi sono i criteri da tenere in considerazione se volete godervi il vostro nuovo colore il più a lungo possibile! In parole povere, più ci si allontana dal proprio colore naturale, più spesso si dovrà cambiare colore di capelli. Inoltre, i capelli colorati richiedono l'uso di shampoo speciali, prodotti per la cura e balsami. Le decolorazioni, in particolare, hanno maggiori probabilità di danneggiare i cavalli e di aggredire il cuoio capelluto se non ci si prende cura di loro. E non dimenticate che le tinture per capelli economiche sono spesso più dannose di quelle più costose. Esistono anche prodotti naturali e persino biologici, ma in genere devono essere cambiati più spesso perché non contengono ammoniaca.

In breve, la gamma di colori per capelli attualmente disponibile vi dà diritto a quasi tutte le fantasie. Ma assicuratevi di coccolare il vostro cuoio capelluto e i vostri capelli, o rischierete di rovinare il vostro bel colore, scelto con amore, con punte fragili e doppie punte!

Video - Scegliere il colore dei capelli in base alla tonalità della pelle

Condividi questo articolo:
Precedente

Iscrizione a una scuola di danza

Cosa si può e non si può mettere nel forno a microonde

Avanti

Lascia un commento