Tutti i termini del vino da conoscere per diventare un esperto

Per i principianti dell'enologia o per gli appassionati di vino, descrivere ciò che avviene nel naso o nella bocca durante la degustazione può essere complesso. Va detto che le parole usate dagli enologi non sono le più accessibili! Ecco quello che c'è da sapere sul vino e sulle viti!

Qual è la composizione del vino?

Che si tratti di una bottiglia della Côtes-du-Rhône, della Valle del Rodano, del Languedoc Roussillon, della Borgogna o dei vigneti di Bordeaux, il vino viene prodotto principalmente con l'acqua. 85% e 15% di alcol:

  • Etanolo ;
  • Glicerolo ;
  • Sorbitolo ;
  • Glicole butilenico ;
  • Metanolo.

I vini rosati, i vini rossi e i vini bianchi contengono inoltre zuccheriContiene anche acidi e composti fenolici (tannini o antociani). Contiene anche minerali e varie sostanze organiche. 

I termini utilizzati per descrivere il vino: cosa ricordiamo

Abito

Questo è il visivo del vostro vino. La degustazione inizia con tutto ciò che attira l'occhio, in particolare le belle sfumature di colore. 

In generale, un vino rosso ha un colore rubino scuro o violaceo. Più il vino è vecchio, più il colore è simile a una mattonella. I vini bianchi tendono ad avere riflessi verdi.

  L'importanza del responsive design per il vostro sito web

Il naso

Qui ci riferiamo a tutto ciò che è aromatico. Prima della degustazione, è essenziale togliere il vino dalla bottiglia, poiché l'olfatto svolge un ruolo fondamentale nel processo di degustazione. In questo modo è possibile individuare le note di frutta rossa, agrumi, ecc.

Il bouquet

Viene utilizzato dai viticoltori per descrivere aromi complessi svilupparsi in bottiglia. Il gusto può essere fruttato o acido, con limone, fragola o lampone, ad esempio, combinati con l'uva. 

L'attacco

È il sapore del vino in bocca. È la prima impressione del prodotto locale che si sta per degustare. Questo attacco può essere più dolce perché può essere più forte.

Il soggetto

È la sensazione creata dal vino una volta toccato il palato. palazzo. Spesso utilizziamo un'intera gamma di texture per descrivere questo aspetto.

Varietà d'uva

È importante ricordare che le viti che coltiviamo si differenziano tra loro per il fogliame e i grappoli. Essi costituiscono il varietà di uva. Ne esistono diversi tipi: pinot grigio, merlot, coteaux, pinot nero, cabernet sauvignon...

Ampio

Associato alla materia, è un termine che evoca la sensazione una bevanda con una bocca corposa e una gamma completa di aromi. 

Tannico

Si tratta di un vino molto potente. I tannini sono molecole presenti nella buccia e nei semi dell'uva. Conferiscono al vino il suo aspetto ruvido. Nei grandi vini da invecchiamento, i tannini si ammorbidiscono con il tempo.

  Mototaxi: la via veloce per Parigi!

Termine che descrive i tannini: Rotondo. La rotondità descrive un vino senza aggressività. 

Equilibrio

È la parte più importante di ogni degustazione. È necessario un buon equilibrio e una bella armonia per un vino di grande classe.

Come si conserva un grand cru?

Quando si iniziano ad acquistare vini pregiati che non si hanno intenzione di bere subito, ci si chiede se siano adatti a noi. conservazione per preservarne gli aromi e la finezza. 

I principali criteri da prendere in considerazione sono :

  • La temperatura oscillava tra i 12 e i 13°C;
  • Igrometria, a 70-75% di umidità ;
  • Tenebre ;
  • Nessuna vibrazione.

Le bottiglie devono essere tenute sdraiate per mantenere umido il tappo ed evitare che si secchi. 

Condividi questo articolo:
Precedente

Come si può mantenere la propria salute mentale dopo queste privazioni?

Come si sono evoluti i test del DNA nel tempo?

Avanti

Lascia un commento