Tutto quello che c'è da sapere sulla carta da parati per mobili

Cercate un'attività semplice, economica e divertente per dare il via al nuovo anno? Provate a tappezzare i vostri mobili!

Oltre a creare pezzi unici e chic per decorare la casa, ci sono mille e una ragione per provare questa tecnica di decorazione. Ma poiché non abbiamo il tempo o le parole per approfondire le meraviglie della carta da parati, li abbiamo ridotti a tre. carta da parati chantemur

#1 - È sostenibile!

Se siete come noi, amate ritoccare le cose, aggiungere nuovi tocchi e trasformare lo stile della vostra casa, ma è importante fare attenzione al consumo eccessivo. In questi tempi difficili, la sostenibilità è il nome del gioco, e questo è particolarmente importante quando si tratta di interior design.

L'uso della carta da parati per decorare i mobili è un modo per riciclare pezzi vecchi e usati in pezzi aggiornati e personalizzati. Che si tratti di pezzi trovati in un negozio dell'usato o di vecchi mobili in giro per casa, considerateli come una tela bianca da personalizzare con la carta da parati che preferite.

#2 - Distinguersi dalla massa

A questo punto, i mobili "veloci" sono diventati una presenza fissa nelle case di tutto il mondo, soprattutto quelli di IKEA, ma anche quelli di marchi di culto come CB2. Il vantaggio di negozi come questi è che creano mobili belli e convenienti, ma lo sfortunato svantaggio è che tutti finiscono per avere le stesse cose.  

Decorare con la carta da parati è un modo semplice per distinguere l'arredamento dal resto. I loro motivi, spesso semplici, sono il punto di partenza ideale per ottenere l'aspetto desiderato nella vostra casa.

#3 - È economico

  L'importanza del responsive design per il vostro sito web

Dare nuova vita ai vecchi mobili evita lo spreco di nuovi pezzi potenzialmente costosi e, a meno che non intendiate acquistare i mobili da un negozio dell'usato o dall'IKEA, costa solo il prezzo della carta da parati. Quindi, se siete interessati a rinnovare la vostra casa con un budget limitato, la carta da parati dei vostri mobili è il progetto di design perfetto per voi.

Quindi fate una rapida scansione mentale e fate il punto su tutti i mobili che avete attualmente in giro per casa: la libreria Billy nello studio, la vetrinetta obsoleta che vi hanno regalato i vostri genitori, una noiosa cassettiera che avrebbe bisogno di un lifting... sono tutte superfici che aspettano solo di essere rivestite con la carta da parati! E per di più è incredibilmente facile da fare.

Come decorare i mobili con la carta da parati

Prima di iniziare a rivestire i vostri mobili, avrete bisogno di alcuni strumenti:

  • Una matita
  • Uno strumento per misurare
  • Un taglierino, una lama di rasoio o delle forbici
  • Pasta da parati (se non si usa la carta da parati adesiva)
  • Una spazzola per appendere la carta da parati o un panno morbido

Fase 1: preparazione della superficie

Per quanto riguarda i tipi di superficie che si possono rivestire con la carta da parati, le possibilità sono infinite. Tuttavia, è importante notare che non tutte le superfici accettano la carta da parati allo stesso modo. È necessario scegliere una carta da parati che si sappia aderire bene alla superficie, oppure adattare la superficie alla carta da parati scelta.

Se si utilizza una carta da parati non adesiva, ad esempio, è necessaria la pasta per carta da parati, che non si attacca al vetro. Quindi, se intendete rivestire una superficie di vetro, dovreste usare il nastro biadesivo o scegliere la carta da parati adesiva. In primo luogo, questo elimina il costo della pasta da parati. In secondo luogo, aderisce in modo naturale a un'ampia varietà di superfici, tra cui cartongesso satinato, piastrelle di ceramica, linoleum, plastica, nonché pannelli di particelle o melamina, spesso presenti nei mobili IKEA.

  Come scegliere il miglior pacchetto TV in diretta a Montreal?

Fase 2: Misurare e tagliare

Per evitare un pasticcio appiccicoso e dispendioso in termini di tempo, misurate l'area che intendete rivestire. Tenete presente l'aspetto che volete dare ai vostri mobili una volta terminati. Volete linee pulite? Bordi invisibili?

Ad esempio, se dovete rivestire la parte anteriore di un cassetto, misurate una quantità di carta sufficiente ad avvolgere i bordi. Non è necessario che le misure siano esatte perché i bordi della carta non saranno visibili. Se invece dovete rivestire una superficie con bordi, come il pannello di una libreria, dovrete essere molto precisi.

Fase 3: Applicare e lisciare le bolle d'aria

Una volta ritagliati i pezzi di carta da parati, non resta che applicarla!

Se si utilizza una carta da parati non adesiva, applicare prima la pasta per carta da parati direttamente sulla superficie o sulla carta da parati come illustrato, quindi lavorare lentamente per applicare la carta da parati ai mobili, facendo attenzione a evitare il più possibile le bolle d'aria.

Una volta applicata la carta da parati, utilizzare un panno morbido o una spazzola per carta da parati per rimuovere le bolle d'aria fino a ottenere una superficie perfettamente liscia. Si può anche usare un bordo dritto come una spatola o una carta di credito per spingere fuori le bolle.

Fase 4: Taglio a regola d'arte

A questo punto, potreste aver finito di rivestire i vostri mobili, ma se alcuni bordi pendono o sembrano irregolari, questo è un buon momento per tagliare l'eccesso con una lama di rasoio o una lama multiuso. Una volta che i bordi appaiono ordinati, il vostro progetto è finito!

.

Condividi questo articolo:
Precedente

5 passi per un buon processo decisionale

Come rimuovere efficacemente il salnitro e l'umidità?

Avanti

Lascia un commento