Capelli danneggiati: trattamenti riparatori

La fibra capillare non conserva mai la sua struttura e qualità originale, perché la capelli I capelli si danneggiano ogni giorno di più a causa delle aggressioni ambientali e chimiche. Per riparare i capelli è spesso indispensabile una visita dal parrucchiere, oltre a una cura quotidiana per nutrirli e idratarli.

​​​​​​​Perché e quando tagliare i capelli danneggiati?

Secchezza, capelli fragili e doppie punte significano che è arrivato il momento di tagliare i capelli. Una routine per capelli con i prodotti giusti non è sempre sufficiente per eliminare questi sintomi antiestetici, che sono difficili o impossibili da trattare. Nel caso delle doppie punte, ad esempio, il fusto del capello non può più essere incollato. Le punte secche, invece, possono essere trattate, a seconda del grado di disidratazione.

​​​​​​​Nutrire i capelli: i passi essenziali da compiere

I capelli danneggiati sono secchi e indisciplinati. Hanno bisogno di essere nutriti con trattamenti ricchi, tra cui maschere a base di oli vegetali. I prodotti dovrebbero combinare due azioni principali: ungere e idratare. Un siero per capelli leave-in è più concentrato di uno shampoo o di un balsamo, quindi permette di ottenere i risultati desiderati più rapidamente. Soprattutto, facilita l'acconciatura e stimola la ricrescita dopo il taglio. 

Un bagno all'olio vegetale non solo ripara la fibra capillare danneggiata, ma nutre in profondità il cuoio capelluto. Lo strato cutaneo deve mantenere la sua capacità di drenare le impurità che soffocano i capelli alla radice. Un bagno d'olio fa parte di una disintossicazione dei capelli per eliminare le tossine, normalizzare la circolazione sanguigna e pulire il follicolo pilifero. Gli oli vegetali come olio di cocco deve essere applicato prima dello shampoo per aumentare la lucentezza e la morbidezza.

  Disturbi mestruali: cause

​​​​​​​Come posso evitare di danneggiare i miei capelli?

Una routine aggressiva danneggia i capelli. È necessario limitare o addirittura abbandonare le abitudini troppo chimiche. Decolorazione o colore troppo spesso, l'esposizione prolungata e non protetta al sole e l'uso troppo frequente di apparecchi per lo styling termico sono tutti fattori che prima o poi incidono sulla salute dei capelli.

La districatura è una fase che spesso viene trascurata, perché spesso spazzoliamo i capelli troppo intensamente. Per evitare grovigli e capelli ruvidi, utilizzate prodotti delicati, idratanti, districanti e nutrienti. Le maschere sono un'altra parte essenziale di una buona routine per i capelli. Questo trattamento è essenziale, ma ogni tipo di capello ha il suo prodotto ideale. Alcune maschere nutrono la struttura interna della fibra capillare, mentre altre aggiungono volume, purificano il cuoio capelluto o combattono l'opacità.

L'alimentazione è una miniera d'oro per avere capelli sani tutto l'anno, nonostante i cambiamenti climatici. Gli alimenti ricchi di Omega 3, ad esempio, contengono proteine, ferro e vitamina B, che impediscono ai capelli di seccarsi. Questi nutrienti si trovano in grandi quantità nel salmone. I capelli fragili devono essere rafforzati con lo zinco e la vitamina B8, presenti nelle uova, nell'olio d'oliva e nelle mandorle.

Condividi questo articolo:
Precedente

10 serie TV imperdibili su Amazon Prime Video!

Perché scegliere il noleggio di cassoni scarrabili?

Avanti