Disturbi mestruali: cause

I disturbi mestruali possono essere segnalati da una serie di sintomi diversi. A seconda del loro grado di gravità, le donne possono essere gravemente colpite quotidianamente. Dall'amenorrea all'endometriosi, diversi fenomeni possono essere all'origine delle anomalie.

Amenorrea: quando rivolgersi al medico?

Nelle donne in età fertile, l'assenza di mestruazioni è normale se sono in gravidanza, se si avvicinano alla menopausa o se allattano. A parte questi casi, l'amenorrea può nascondere problemi di salute sottostanti come disfunzioni della ghiandola tiroidea, stress, bulimia, anoressia, obesità, fibromi, cisti ovariche e così via. L'unico rimedio è la consulenza medica, soprattutto se i sintomi persistono, poiché il ciclo mestruale non è necessariamente ben regolato. Esistono due tipi di amenorrea:

- L'amenorrea primaria si verifica in pazienti di 15-16 anni che sono soggette all'assenza di mestruazioni, ma che stanno crescendo normalmente. Le mestruazioni sono un segno della pubertà e si manifestano normalmente intorno ai 12 o 13 anni.

- L'amenorrea secondaria riguarda le donne che hanno già le mestruazioni, ma che presentano un'assenza prolungata di mestruazioni, in media di 3 mesi. Se la paziente non è incinta, è necessario un controllo medico per individuare eventuali anomalie delle ovaie o dell'utero, o una menopausa precoce.

Endometriosi: un disturbo comune

Il sintomo più comune dell'endometriosi è il dolore intenso durante le mestruazioni. Questa dismenorrea può essere invalidante e talvolta è associata a vomito e a una cefalea acuta, che costringe la donna a rimanere a letto per diversi giorni. Alcune persone devono ricorrere a potenti analgesici e talvolta persino alla morfina per cercare di alleviare il dolore. Non tutte le donne soggette a mestruazioni dolorose soffrono di endometriosi. È quindi necessario consultare un medico per stabilire la diagnosi, che mira a rilevare la presenza di tessuto endometriale al di fuori della cavità uterina. Oltre al trattamento, il medico può consigliare soluzioni di micronutrizione, che si possono trovare in una farmacia economica a Parigi a base di estratti vegetali per ripristinare le funzioni fisiologiche dell'organismo.

  Accessori in legno: il trend maschile irrinunciabile per un look originale e autentico!

Fibromi uterini: sono gravi?

I fibromi uterini sono spesso causa di mestruazioni molto abbondanti, oltre che di dolori e problemi di fertilità nei casi più preoccupanti. Tuttavia, i fibromi uterini sono benigni e possono essere debellati con un trattamento o con l'asportazione del tumore, che non richiede necessariamente un'incisione chirurgica. Non tutte le donne che hanno mestruazioni abbondanti hanno un fibroma uterino. Gli esami medici in questo caso prevedono la rilevazione della presenza di uno o più tumori non cancerosi direttamente sulla parete dell'utero. Le cause dei fibromi uterini sono ancora oggi relativamente sconosciute, nonostante l'aumento del numero di casi diagnosticati. Questo disturbo compare più spesso nelle donne a partire dai 30 anni. Può essere di origine genetica o ereditaria, ormonale o causata dall'ambiente. Se il tumore non viene individuato in tempo, può provocare un'emorragia, che a sua volta può causare anemia.

Condividi questo articolo:
Precedente

Individuare le fonti dei danni causati dall'acqua: i nostri consigli

4 motivi per scegliere un software HRIS

Avanti

Lascia un commento