Cosa sono gli sport da combattimento?

Attualmente esistono circa venti sport da combattimento. Esistono diversi tipi di discipline per soddisfare tutti i profili e le esigenze sportive. Nel pugilatoAd esempio, esistono diverse varianti. Prima di scegliere lo sport o l'attività extrascolastica dei vostri figli, informatevi sulle diverse possibilità.  

Nunchaku: per lo stile e il combattimento 

Sia che siate principianti o artisti marziali professionisti, il nunchaku è una buona idea per uno sport da combattimento. È un'arte marziale apprezzata tanto per lo stile quanto per la potenza. Oltre a praticare il nunchaku da professionisti, è possibile praticare il KATA se si sceglie con cura il proprio accessorio.  

Gli specialisti del nunchaku offrono corsi per chi vuole imparare le basi o migliorare le proprie abilità in questa disciplina. Le lezioni sono aperte a giovani e meno giovani.  

Judo: per la disciplina 

Sempre nella tradizione giapponese, c'è anche il Judo. In Francia, come nel resto del mondo, questa disciplina non ha bisogno di presentazioni. È uno sport da combattimento particolarmente apprezzato per la sua capacità di disciplinare i suoi praticanti.  

Il judo obbedisce a codici piuttosto rigidi: rispetto per l'avversario, coraggio e giustizia, sincerità e onore, ma anche autocontrollo. Oltre a insegnare le tecniche di combattimento, le lezioni di judo inculcano questi principi fondamentali nei combattenti.  

  12 consigli e trucchi per una buona cucina

Boxe: per incanalare l'energia 

Volete incanalare la vostra forza o incoraggiare i vostri figli a farlo? Scegliete la boxe. Oggi ne esistono diverse varianti, come già detto: thailandese, francese, inglese e così via. Sta a voi decidere quale sia la più adatta a voi.  

In pratica, le tecniche di boxe rimangono le stesse. Si tratta di usare i pugni e i piedi per sferrare i colpi più violenti e mettere al tappeto l'avversario. Piuttosto violento e potente, è lo sport migliore per ricaricarsi di energia, ma anche per scaricare la pressione. Ci sono anche corsi per bambini.  

Karate: per l'autocontrollo 

Anche il karate è uno sport da combattimento giapponese. Il principio è diverso da quello della boxe. Certo, si usa la forza, le mani e i piedi per combattere, ma l'obiettivo non è fare male all'altro o metterlo al tappeto, bensì spingerlo a cadere o addirittura a lasciare il tatami.  

È uno sport che richiede autocontrollo. Perché per evitare di ferire se stessi e l'avversario, bisogna sapere non solo come bloccare, ma anche come scegliere i colpi. È un'attività particolarmente consigliata ai bambini piccoli, non solo per insegnare loro i diversi stili di karate, ma anche per gestire turbolenze ed eventuali scatti d'ira.  

Kung fu: di tendenza  

Infine, tra i migliori sport da combattimento, c'è il Kung Fu. Si tratta semplicemente della versione cinese del pugilato. È anche uno dei più antichi del settore. È anche una disciplina molto presente nei film d'azione. Ma in Francia sono pochi gli istituti che offrono una formazione in questa disciplina.  

  Qual è il modo migliore per investire in immobili di lusso?

Non si può praticare il Kung Fu in una palestra qualsiasi. Scegliete un Dojo. Scegliete il maestro giusto che vi insegni le basi e tutte le tecniche. Ci vorranno alcuni anni per perfezionare la tecnica. Ma fortunatamente il kung fu presenta molti vantaggi, oltre alla sua potenza. È uno sport che può essere praticato senza scarpe. Questo aiuta a stimolare il corpo.  

Condividi questo articolo:
Precedente

Come si gestisce una crisi in una relazione?

Come aprire una serratura con una chiave all'interno

Avanti