Scrivere il CV: quali sono gli errori da evitare?

Non è un segreto che scrivere un curriculum vitae non sia un compito facile. Per scrivere un CV efficace e fare una buona impressione sui selezionatori, ci sono alcuni errori comuni che vanno assolutamente evitati. Ma quali sono? In queste poche righe diamo uno sguardo agli errori da non commettere quando si scrive il CV. Questo è il modo per impressionare il vostro datore di lavoro e ottenere il lavoro dei vostri sogni.

Fornire informazioni false

Quando si tratta di scrivere un CV o un esempio di CV, fornire informazioni sbagliate può penalizzarvi completamente. Un errore nel codice postale della vostra università potrebbe non avere un grande impatto, ma un numero di telefono o un indirizzo e-mail scritto male potrebbe costarvi un lavoro. È un dato di fatto che i selezionatori non potranno contattarvi per offrirvi un colloquio di lavoro se le informazioni che fornite non sono credibili. Ecco perché è fondamentale rileggere attentamente il vostro CV una volta terminata la stesura. Se possibile, potete anche chiedere a una persona a voi vicina di rileggerlo per voi. In questo modo i selezionatori potranno mettersi in contatto con voi facilmente.

Errori di ortografia

Quando scrivete il vostro curriculum vitae, assicuratevi anche di non commettere errori di ortografia. Non molto apprezzati dai selezionatori, questi tipi di errori dovrebbero essere banditi dal vostro CV. Lasciare errori di ortografia sul vostro CV non solo si riflette negativamente su di voi, ma trasmette anche un livello di professionalità piuttosto basso. Anche se non siete dei maestri di ortografia, assicuratevi di rileggere attentamente il vostro CV e di farlo correggere il più possibile per evitare errori. Potete anche usare un correttore ortografico per dire addio agli errori che potrebbero essersi insinuati nel vostro documento. In questo modo potrete inviare un CV perfetto nella forma dovuta, che farà venire voglia al vostro datore di lavoro di leggerlo.

  Peugeot vs Renault: chi è in testa alla gara tra questi due rivali?

Scrivere un CV lungo

In linea di massima, i selezionatori ricevono un buon numero di CV ogni giorno. Se il vostro CV è troppo lungo, limitate le possibilità che venga letto per intero. Per ovviare a questo problema, la cosa migliore da fare è prestare molta attenzione alla stesura del documento e includere solo le informazioni utili e che vi mostrino nella vostra luce migliore. In altre parole, limitatevi a non più di due pagine per garantire che il vostro CV venga letto dal datore di lavoro. Se poi il tutto sta in una sola pagina, meglio ancora! In breve, prestare particolare attenzione alla lunghezza del vostro CV vi consentirà di fare una cernita delle informazioni da fornire, in modo da mantenere solo l'essenziale.

Inoltre, è bene ricordare che un CV troppo personale e troppo originale non fa una buona impressione sui selezionatori. Quindi evitateli! Lo stesso vale per le bugie sul CV, per le aspettative salariali, ecc.

Condividi questo articolo:
Precedente

8 consigli per la scelta del dermatologo

Come si riconosce un materasso in lattice naturale?

Avanti

Lascia un commento