Come faccio a reincollare un tampone d'inchiostro che si è asciugato?

I tamponi d'inchiostro e i timbri possono essere utilizzati insieme per abbellire qualsiasi cosa, da un biglietto fatto a mano a una scatola decorativa. I timbri sono disponibili in un'ampia gamma di colori e inchiostri. L'inchiostro può essere permanente o lavabile. Con il tempo, i tamponi d'inchiostro possono iniziare a seccarsi. Invece di buttarli via, è meglio reincollarli utilizzando un kit di ricarica di inchiostro o di pigmenti.         

Verifica dei guasti

Prima di ricaricare un tampone per timbri, è necessario ispezionarlo per individuare eventuali difetti. Se il timbro presenta strappi o imperfezioni, è meglio sostituirlo. Se il timbro è in buone condizioni, si può pensare di ricaricarlo.

Scegliere una ricarica

Molti produttori di tamponi per timbri offrono ricariche di inchiostro che si adattano alla loro gamma di tamponi. Quando si ha un tampone essiccato, è bene controllare il nome del produttore e il colore del tampone. Verificate se esiste una ricarica specifica per quel tampone, perché è meglio acquistare la ricarica di inchiostro corrispondente. Se non esiste un inchiostro corrispondente, cercate una marca diversa dello stesso colore. Questo è più facile per il nero, il marrone e i colori primari, poiché tendono ad essere più vicini tra loro rispetto ai colori personalizzati.

Ispezione della ricarica

Le ricariche di inchiostro per francobolli sono generalmente fornite in piccole bottiglie di plastica. Sotto il tappo a vite si trova una piccola apertura per l'erogazione dell'inchiostro. Conservate le ricariche d'inchiostro in posizione verticale e con il tappo ben saldo per evitare perdite. Una ricarica d'inchiostro dovrebbe essere utilizzabile più volte, a seconda delle dimensioni del timbro e dell'inchiostro necessario per ringiovanirlo.

  Dimostrare una parentela con un test del DNA affidabile

Ricarica del tampone per timbri

Una volta accertato che il tampone è in buone condizioni e che si dispone di un inchiostro di riserva, si può procedere a riempire il tampone.

Fase 1

Aprire il tampone per timbri e appoggiarlo su un tavolo.

 Fase 2

Rimuovere il tappo dalla bottiglia d'inchiostro. Capovolgere la bottiglia lungo il bordo superiore del tampone per timbri. Con un movimento a zig-zag, iniziare a versare l'inchiostro avanti e indietro per tutta la lunghezza del tampone, premendo leggermente. Ripetere l'operazione più volte finché non si ritiene che il timbro sia saturo.

Passo 3

Quando pensate di aver aggiunto abbastanza inchiostro, usate il timbro per fare una prova. Se il timbro è scuro e uniforme, il gioco è fatto. In caso contrario, ripetere il passaggio 2 e timbrare di nuovo.

Avvertenze

Assicurarsi di leggere le istruzioni del produttore sul flacone di ricarica. Se differiscono da queste istruzioni, seguire sempre prima quelle del produttore.

In definitiva, non è difficile reincollare un tampone d'inchiostro che si è seccato. È sufficiente seguire i vari passaggi. È inoltre necessario acquistare un tampone per timbri di buona qualità. Ce ne sono diversi che si adattano perfettamente alle vostre esigenze.

Tutti i materiali per i timbri

Forse l'avevate già intuito prima di leggere questo articolo, ma ora ne siete certi: per reincollare un francobollo che si è seccato, è sufficiente una ricarica. È questo il problema dell'inchiostro. Quando si usa l'inchiostro, si vuole che si asciughi sulla carta o sulla tela. Ma il problema è che, mentre si asciuga dove lo si mette, mentre si scrive o si disegna, si asciuga altrettanto nel dispositivo che si è usato. Sappiamo, ad esempio, che i pennarelli Rotring, che tutti gli illustratori e i designer professionisti usano per le linee sottili che producono, devono essere usati più volte alla settimana per evitare danni. Questo è il consiglio che si riceve quando si acquista uno strumento di questo tipo. Visto il prezzo, è ovvio che nessuno vuole vedere la propria matita seccarsi e diventare inutilizzabile dopo un solo utilizzo! 

  Come si beve l'acqua del rubinetto? Precauzioni da prendere!

Lo stesso problema vale per i tamponi d'inchiostro, ed è per questo che è una buona idea avere tutto il necessario a portata di mano. materiali per il tampone per timbriquando ne acquistate uno. In questo modo il timbro ha una vita più lunga e si evita di doverne acquistare un altro in breve tempo. Nell'era digitale, molte persone non usano più l'inchiostro, anche gli illustratori e i designer professionisti. Preferiscono usare il computer, perché è preciso, affidabile e facile da usare per la maggior parte del tempo. Tuttavia, molti stanno tornando all'inchiostro. Lo stesso vale per le aziende che optano per le firme elettroniche, ma che dopo un po' si rendono conto che il tampone per timbri è ancora molto utile.

Condividi questo articolo:
Precedente

Come si ripara una caldaia che non risponde al termostato?

Perché scegliere un alloggio con angolo cottura?

Avanti